Il giudice Felice Lima su: separazione dei poteri, obbligatorietà dell’azione penale e politicizzazione del Csm

Riflettiamo sulla “riforma della giustizia” con questo articolo del giudice Felice Lima uscito il 28 agosto 2008 sul sito: “Uguale per tutti”.

L’IRRINUNCIABILE SEPARAZIONE DEI POTERI

Felice Lima (Giudice del Tribunale di Catania). Nel nostro Paese ormai è impossibile trattare razionalmente qualsiasi tema. Il cosiddetto dibattito pubblico si articola ormai esclusivamente in “campagne di stampa” sfrontatamente false, nelle quali vengono urlate, con una arroganza che dovrebbe riservarsi a miglior causa, le menzogne più paradossali. Appare sempre più evidente che non esiste più alcun confronto veramente democratico su nulla. Coloro che hanno il potere ne fanno l’uso che vogliono – tendenzialmente il peggiore – e il popolo viene solo “tenuto a bada” con falsi ragionamenti, falsi problemi, false emergenze. Questa è stata l’estate dell’annuncio della riforma tombale della giustizia. Sono decenni che il potere politico non fa altro che riformare la giustizia – guarda caso sempre e solo nel senso di fare in modo che funzioni sempre meno – e ora si annuncia la riforma “definitiva”.

Continua a leggere