Malauniversità: è finita la cuccagna?

Un uomo delle Istituzioni, il Prefetto di Padova Paolo Padoin, che apre un sito utilissimo e coraggioso intitolato “Rinnovare le Istituzioni”, nel quale tratta anche di “malauniversità” e di commissariamento degli atenei con bilanci fallimentari. Incredibile! La stragrande maggioranza dei docenti universitari («accucciata sotto una foglia, in uno stato vegetativo, in attesa del vento») ha smarrito la propria identità ed assiste impassibile alla distruzione dell’Università in completa dipendenza da rettori, alcuni inadeguati ed istituzionalmente analfabeti, il cui interesse è far apparire elargibili e non esigibili i diritti dei dipendenti. Ben vengano, quindi, gli interventi di alcune Procure, di parte della stampa, di alcuni Prefetti e, buon ultimi, dei Ministri Mussi e Padoa-Schioppa. Finalmente! Una Commissione Tecnica del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha previsto sanzioni adeguate, senza escludere l’ipotesi estrema del commissariamento, per quegli atenei che non dovessero attuare il necessario piano di risanamento. È chiaro, però, che si devono individuare anche le responsabilità amministrative, con richiesta di risarcimento dei danni da parte di chi, con dolo (si pensi alla procedura Proper), ha trasmesso dati non veritieri al Ministero.
Di seguito riportiamo la breve presentazione di
“Rinnovare le Istituzioni”, dalla home page del sito del Prefetto di Padova.

Paolo Padoin. Un rappresentante dello Stato che, al centro o in periferia, vive quotidianamente i problemi grandi e piccoli della nostra società, credo abbia il dovere non soltanto di svolgere con impegno e professionalità la propria missione, ma anche di fornire il suo contributo alla trattazione dei principali temi d’attualità, visti dal suo punto d’osservazione privilegiato.
Per questo ho ritenuto opportuno pubblicare su internet, un mezzo di comunicazione utilizzato soprattutto dai giovani, alcuni saggi e articoli, editi su riviste amministrative specializzate, che possono interessare anche un pubblico più vasto. La stessa scelta l’hanno fatta altri prefetti, i cui interventi sono ospitati dai siti delle prefetture.
Metto anch’io volentieri a disposizione di tutti questo sito che tratta argomenti d’interesse generale (la legalità, la sicurezza, le riforme istituzionali ecc..), che costituiscono in questi giorni oggetto di dibattito anche sui mass-media nazionali e locali, e ospita a tal fine gli interventi di rappresentanti delle istituzioni che possono contribuire alla migliore informazione della collettività.
Dopo circa tre mesi d’attività il sito Rinnovare le Istituzioni sta rispondendo alle aspettative che mi ero proposto. Ringrazio quanti hanno contribuito al suo sviluppo e alla sua migliore conoscenza, tutti i titolari di altri siti che si battono quotidianamente per la tutela della legalità, e che ritroverete citati nei due link “L’eclissi della legalità” e “Università e legalità”. In particolare ringrazio Ateneo palermitano, giornale periodico on line, che ha ospitato, nel numero di giugno, un’intervista al Prefetto di Padova, e Il senso della misura, che condividono gli obiettivi perseguiti da questo sito.
Infine voglio segnalare un’interessante iniziativa di alcuni giovani colleghi che hanno portato a buon fine felicemente l’esperienza del concorso a 63 posti per l’accesso alla carriera prefettizia. Così si sono presentati: «per noi “Saranno Prefetti” è uno strumento mediante il quale potremo tenerci in contatto e che ci consentirà di condividere esperienze e che tutti insieme possiamo contribuire a far crescere, ma soprattutto ci auguriamo, possa essere per tutti noi un’ “avventura” che decideremo di intraprendere insieme, un’esperienza costruttiva, utile ed appagante.»
Il sito richiamato, Saranno Prefetti, potrà fornire un genuino apporto di novità all’azione delle prefetture e dei prefetti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: