Che sfiga per Michel Martone: s’è “purgato” a Siena!

Di seguito un’illuminante ricostruzione della tempistica del concorso per ordinario di Michel Martone, fatta da Antonio Rossitto per “Panorama”, oggi in edicola. Per ridurre il numero dei candidati (da otto a due) occorreva tempo. Bastava posticipare la nomina della commissione! L’ateneo che aveva bandito il concorso? Siena. Il rettore firmatario del decreto di nomina? Piero Tosi.

Un concorso di cause molto fortunate

Antonio Rossitto. Il giovane viceministro al Lavoro l’ha presa male. Sul suo blog Michel Martone risponde puntuto alle insinuazioni giornalistiche che fotografano una carriera accademica a velocità ultrasonica: dottorando a 23 anni, ricercatore a 26, associato a 27, ordinario a 29. Mezza Italia l’ha criticato per avere dato degli «sfigati» a quelli che a 28 anni bazzicano ancora in facoltà e ha gridato: tu quoque, figlio del potente ex avvocato generale della Cassazione, Antonio. Insomma, dietro occhialini e capigliatura gramsciani si nasconderebbe il più raccomandato tra i raccomandati. Lui nega recisamente. Al centro della querelle è la cattedra di diritto del lavoro ottenuta da Michel appena ventinovenne. La storia: due posti per ordinario banditi dall’Università di Siena l’11 gennaio 2002, con otto professori associati che fanno la domanda ma all’esame arrivano solo in due e il viceministro è secondo classificato. Due dei cinque commissari vergano giudizi bizantini e perplessi, il cui succo è: scientificamente acerbo. E forse, se si fosse presentato qualche collega con più anzianità, per lui sarebbe stata dura. In mancanza di altri pretendenti, però, è lui il prescelto.

Martone, sul suo sito, protesta: «Gli altri candidati si sono ritirati perché nel frattempo avevano vinto in altre sedi». Il viceministro dice il vero. Omette però un dato sostanziale. Il concorso bandito a Siena, in cui lui ha trionfato, è durato un’eternità: un anno e mezzo, tanto da avere avuto bisogno di una proroga. Le lungaggini hanno permesso a quattro professori, che avevano presentato più domande, di diventare ordinari in altre sedi. E di ritirare così la loro candidatura a Siena, lasciando campo libero a Martone. Gli esami di quella sessione si incastrano tra loro come mattoncini del Tetris. Un concorso della Lum di Bari si conclude il 22 ottobre 2002. Un altro dell’Università del Molise, due posti banditi poco prima che a Siena, termina una settimana prima. Solo a questo punto, il 31 ottobre 2002, dopo quasi 10 mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, viene incaricata la commissione di Siena: la presiede Mattia Persiani, mentore accademico di Martone e amico di suo padre. Un giorno prima, il 30 ottobre, sono definiti anche i cinque commissari del concorso dell’Università di Modena, cui partecipa un’altra possibile contendente del viceministro. Anche quella cattedra viene assegnata alla velocità della luce, in tre mesi e mezzo (il 10 febbraio 2003), quando Persiani e colleghi, fra un ritardo e l’altro, sono ancora agli inizi. Morale: a Modena per chiudere l’esame impiegano sette mesi, a Siena 16. Fuori quattro concorrenti, quindi. Ma sulla strada di Martone restano comunque due candidati. Marco Marazza, intimo di Martone e pure lui discepolo di Persiani, decide di ritirarsi: poco dopo vincerà un posto a Teramo. L’ultimo ostacolo è Gianni Arrigo, ma anche lui rinuncia. Così, una defezione dopo l’altra, l’enfant prodige del governo Monti vince la cattedra il 9 luglio 2003. Ordinario a 29 anni, grazie a bizzarre e irripetibili congiunzioni accademiche. Conscio di ciò, il viceministro si definisce «un ragazzo fortunato».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: