Per abolire l’attuale legge elettorale e ridurre a due i mandati dei parlamentari

Mariocaligiuri_2I funzionari di partito sono oggi la prima professione in Parlamento: 21,4% alla Camera e 19,5% al Senato. È il risultato dell’attuale legge elettorale, delle liste bloccate e dell’abolizione del voto di preferenza. Di seguito le proposte di Mario Caligiuri pubblicate sul Quotidiano Nazionale (12 marzo 2007).

Assalto al Parlamento dei funzionari di partito: diciamo basta con un referendum

Mario Caligiuri. Quando parla Luciano Violante, non lo fa uno qualsiasi. Bisogna stare sempre attenti a quello che dice. Dopo essere stato il presidente della Commissione Antimafia negli anni caldi di tangentopoli e della decapitazione del ceto politico di tutti i partiti, tranne il suo, fece il presidente della Camera. Nell’intervento di insediamento si riferì anche ai reduci di Salò: si vede che pensava più in alto. Nella legislatura successiva da presidente della Camera, d’amblai lo diventò del solo gruppo dei ds: in democrazia, soprattutto in una come la nostra, è una circostanza perfettamente normale. Adesso ha chiesto il rinvio della raccolta delle firme per il referendum elettorale. Ma l’abolizione di questa legge non era un punto irrinunciabile previsto nelle 281 pagine del “sacro testo” dell’Ulivo? In tutte le piazze italiane i candidati del centro sinistra si erano stracciati le vesti per dire a chiare lettere che, una volta al governo, avrebbero cancellato con un tratto di penna una legge antidemocratica.

Dimenticavano però di dire che, già che c’erano, nelle liste bloccate avevano provveduto ad inserire mogli, fratelli e cognati ai quali assicurare un pingue stipendio, una discretissima liquidazione e, creme de la creme, una sostanziosa pensione dopo solo due anni e mezzo di mandato. Di conseguenza, per la prima volta nella storia della Repubblica, i funzionari di partito sono oggi la prima professione alla Camera, al Senato e quindi al Governo. Infatti, i funzionari di partito alla Camera sono il 21,4% a fronte del 9,5% della precedente legislatura e ancor di più al Senato, dove sono il 19,5% rispetto al 5,5% dei cinque anni precedenti. Qual è allora la ragione per mantenere una legge che annulla completamente la pur sempre irrisoria possibilità di scelta degli elettori? Allora perché è intervenuto Violante? A difendere la classe politica, la corporazione più corporazione delle altre, per la quale la liberalizzazione è vietata per legge? Lo stesso Presidente della Repubblica Napolitano è intervenuto ieri per dire che la riforma elettorale è un’esigenza obiettiva. Allora, cominciamo subito a mobilitarci per raccogliere le firme ed eliminare una legge definita in modo poco elegante (“una porcata”) dallo stesso presentatore, l’allora ministro Calderoli, ma facciamolo anche per indire un altro referendum che riduca a due il limite dei mandati dei parlamentari e dei consiglieri regionali. Sarebbe un primo, indispensabile passo per cominciare a toglierci di torno una classe politica in gran parte incompetente che, soprattutto, fa funzionare male la democrazia. E questo per la banale ragione che prima pensano a loro stessi e poi, se c’è tempo, ai problemi del Paese. Invitiamo pertanto i promotori del referendum sull’abolizione della legge elettorale a formulare anche quest’altro importantissimo quesito: vedrete che il quorum, per la prima volta dopo il 1993, si raggiungerà certamente. Ogni giorno, è un bollettino di guerra: mala sanità, mala giustizia, scuole come bronx, criminalità pervasiva. E la responsabilità di chi è? Degli uscieri dei ministeri?
Dal blog di Mario Caligiuri Politica, quanto ci costi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: