Università italiana e francese: sorprendenti analogie anche nei progetti di riforma

Di seguito un articolo di Cesare Segre (Corriere della Sera 25 maggio 2009) sul movimento universitario francese – che si oppone alla riforma di Nicolas Sarkozy e Valérie Pécresse – e sulle analogie con la situazione dell’università italiana.

Se l’università rinuncia alla competenza

Cesare Segre. È probabile che il movimento delle università francesi contro la riforma di Sarkozy e della ministra della Ricerca Pécresse finisca malamente (…) Ma occorrerà meditare a fondo sulle motivazioni di questo movimento, che in generale non sono state intese bene dal pubblico né dai media: non è un movimento solo degli studenti, ma di molti di coloro che sono impegnati nell’università, anche ricercatori, professori, perfino presidenti, cioè rettori, come quello dell’illustre Sorbonne; non è un movimento politico, dato che è nettamente trasversale, ma semmai antigovernativo. E in effetti è stato provocato da decreti del governo. Niente a che fare con il ’68, a cui va subito la nostra memoria.

Continua a leggere