Nella concorsopoli senese: primi rinvii a giudizio

Oggi si è tenuta l’udienza preliminare che vedeva imputati i professori Roberto Marcolongo e Bruno Frediani della Facoltà di Medicina dell’Università di Siena, in un procedimento di cui si è a lungo scritto, in passato, e riportato, anche stamani, da un quotidiano nazionale. Dopo circa 3 ore e mezzo di discussione a porte chiuse tra questioni preliminari e merito, senza richiesta di un rito alternativo da parte degli imputati, difesi dagli avvocati Enrico De Martino e Raffaello Mori Pometti, il Gup Dott.ssa Mara Mattioli, accogliendo la richiesta del pubblico ministero, dottoressa Alessandra Chiavegatti, ha emesso l’ordinanza di rinvio a giudizio davanti al Tribunale di Siena in composizione collegiale, per il giorno 13 maggio 2008. I reati contestati sono: abuso di atti d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio, in concorso tra loro il primo dei due reati. La dottoressa Antonella Fioravanti, patrocinata dall’avvocato Massimo Rossi, si è costituita parte civile.

La notizia del rinvio a giudizio è stata riportata anche da:
– QN (27 ottobre 2007), Concorso ad hoc, noto reumatologo nei guai.
– La Nazione Siena (27 ottobre 2007), «Reumatologia, il concorso fu manipolato».
– La Repubblica Firenze (27 ottobre 2007), Siena, per il concorso di reumatologia a giudizio Marcolongo e il vincitore.
– il Giornale (30 ottobre 2007), Concorso su misura per il candidato.
– Rinnovare le Istituzioni, Concorsi senesi.

Annunci

3 Risposte

  1. Manteniamo fiducia nell’azione della magistratura che, anche se in tempi biblici, dovrebbe arrivare alla definizione delle tante azioni penali pendenti in diverse sedi universitarie. Soprattutto la vicenda pendente a Trieste, nella quale sono coinvolti quasi tutti i big di agraria, denunciati dal prof. Quirino Paris, vedi:
    (http://www.ilsensodellamisura.com/2007/09/sotto-processo-.html
    http://www.ateneopalermitano.it/6407/art02.htm
    e dovrebbe far luce sui concorsi incriminati.

    Paolo Padoin
    http://www.rinnovareleistituzioni.it/index.htm

  2. Sono pre-occupato perché la mole delle carte e dei reati è tale da render l’attività degli addetti ai lavori eccessivamente impegnativa e faticosa e poi diciamola tutta: in ogni “categoria” quanti sono i servitori dello Stato dotati dell’equilibrio, della volontà e del coraggio di un Prefetto Paolo Padoin?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: