Quando un Rettore ha il senso delle Istituzioni

rettore_costantino-nicola

Politecnico di Bari, si dimette il rettore Costantino

BARITODAY (24 giugno 2013). Dal primo ottobre 2013 il prof. Nicola Costantino non sarà più il Rettore del Politecnico di Bari. La decisione è stata annunciata oggi dallo stesso Costantino con una mail inviata a docenti, personale amministrativo e studenti. La scelta, spiega Costantino, è legata alle dimissioni del “suo” direttore generale, Di Guardo, trasferitosi in Friuli per un nuovo incarico.

“Quando, – chiarisce il Rettore nella sua lettera – nel redigere il nuovo statuto del nostro Politecnico, abbiamo previsto per il Direttore Generale il mandato triennale, rinnovabile, perseguivamo l’esplicito obiettivo, da tutti condiviso, di renderlo sincrono con quello esennale del Rettore, in considerazione del rapporto strettamente fiduciario che lega le due figure apicali della nostra organizzazione. Le anticipate dimissioni del Dott. Di Guardo (attuale Direttore Generale, in carica fino al 30 giugno) – a causa dell’importante incarico offertogli dalla Regione Friuli, per il quale gli porgo i più sinceri auguri – rendono ora, di fatto, impossibile conservare questa sincronia”.

“Sia il nostro statuto che la legislazione vigente mi impediscono infatti di conferire l’incarico al prossimo Direttore Generale per periodi inferiori ai tre anni, a meno di forzature contrattuali di assai dubbia legittimità e trasparenza. Ritenendo peraltro estremamente opportuno, ed eticamente doveroso, assicurare al prossimo Rettore il diritto di scelta del “suo” Direttore Generale, così come garantitogli dallo statuto, ho pertanto deciso di rinunciare al secondo dei due anni di proroga ex lege 240/2010 del mio mandato, che terminerà quindi il 30 settembre prossimo”.

Immediata la reazione dei sindacati CGIL-CISL-UIL-CSA-CONFSAL Snals Cisapuni, che con un documento sottoscritto in mattinata e inviato a tutta la Comunità del Politecnico hanno chiesto al Rettore di ritirare le dimissioni. Parallelamente è stata avviata una sottoscrizione di solidarietà alla quale hanno aderito componenti del Consiglio di Amministrazione, al Senato Accademico, docenti, tecnici, amministrativi, bibliotecari e studenti affinché il Rettore possa tornare sui suoi passi.“

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: