È fondata la richiesta d’interdizione dal ruolo e dall’attività dei vertici dell’ateneo senese?

Di recente, alcuni mezzi d’informazione locali hanno riportato la notizia di un esposto, alla Procura della Repubblica di Siena, riguardo alla retribuzione del Direttore amministrativo. Con la denuncia si chiedeva anche l’interdizione di Angelo Riccaboni e di Ines Fabbro, rispettivamente, dalla carica e dal ruolo di rettore e dall’attività e dal ruolo di Direttore amministrativo. La richiesta della misura cautelare era motivata dal pericolo di reiterazione del presunto reato e inquinamento probatorio. Per i vertici dell’ateneo senese, queste, sono accuse gravi e richieste pesanti, che i diretti interessati hanno eluso. Ebbene, rientra nella reiterazione di un abuso il provvedimento che si sottopone all’approvazione del CdA, nella riunione odierna? Nonostante il poco invidiabile primato di un Ateneo con il più alto indice d’indebitamento, l’amministrazione universitaria senese ha deciso di «utilizzare in assegnazione temporanea», presso la Divisione Ragioneria, 1 unità di personale dell’USL 7 di Siena per «una necessaria maggiore presenza di esperti di contabilità economico-patrimoniale». Il costo totale del comando ammonta a trentamila euro l’anno per un massimo di tre anni, non considerando l’ineludibile trattamento accessorio e altre indennità. Evidentemente, le attuali 46 unità di personale della Divisione Ragioneria non sono sufficienti – o non possiedono le competenze? – per assicurare la «riorganizzazione delle attività amministrative e contabili dei nuovi dipartimenti», oltre che per attuare le «nuove disposizioni normative in materia di bilancio delle università». L’illegittimità del provvedimento e l’inesistenza della dichiarazione di conformità alla normativa, che esclude il ricorso a tale procedura, dovrebbero convincere i consiglieri di amministrazione (per giunta a fine mandato) a non approvare tale delibera.

Articolo pubblicato anche da: il Cittadino Online (23 novembre 2012) con il titolo «Ateneo: un nuovo contratto nella direzione ragioneria. È utile?»

Annunci

Una Risposta

  1. Ma a questi uffici risultava che ai problemi sulla dipartimentalizzazione era stato dedicato addirittura un EP di altissima levatura, nientepopodimenoche il pargolo di cotanto direttore amministrativo berlinguerianissimo Jolanda Cei Semplici. Ma che fine ha fatto quell’assegnazione? E se non se n’è fatto di niente, di grazia, sarebbe possibile sapere questo signore come si guadagna la pagnotta, ammesso che se la guadagni? Risulta fra l’altro a questi uffici che il comando di cui si parla era già nell’organico di Unisi e, bada caso, proprio in ragioneria e che per giunta sia un livello C, cioè ben due livelli del pargolo di cui sopra. Aveva fatto mobilità verso l’ASL e ora se lo riprendono? E lo mettono insieme ad altri 46? E tengono gli EP a scaldare le sedie? Ma i signori magistrati cosa aspettano a mandare i Carabinieri da quei due buffoni incompetenti ed incapaci, nonché sotto denuncia? Ma che a Siena non si possa vedere un esposto che va a segno e che viene disbrigato con la dovuta celerità sarà una cosa possibile? E che si debba continuare a vedere questa brancata di mangiapane a ufo maneggiare tranquilli e indisturbati è veramente disgustoso. Infamia è la prima parola che viene alla mente.
    Col fegato che trabocca bile, di questi uffici
    Cesare Mori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: