Cari magistrati senesi, siamo stufi dei vostri traccheggi!

Pubblichiamo l’ultimo commento di Outis e, di seguito, il Monologo di un Procuratore della Repubblica, del 18 giugno 2011.

Outis. È noto l’apologo dei fichi di Catone, com’è noto che terminasse ogni suo intervento in Senato, qualunque fosse l’argomento, con la frase: “Carthago delenda est”. A rammemorare e rafforzare l’attenzione dovuta nei confronti della bradipica magistratura senese, propongo a tutti coloro che postano un intervento su questo blog, qualunque sia l’argomento, di terminare con la frase: “Cari magistrati, siamo stufi dei vostri traccheggi!“.

Monologo di un Procuratore della Repubblica

Outis. Che montagna di pratiche! Guardiamo stamani cosa emerge dal mucchio: “Malversazioni e porcherie varie all’Università di Siena“, bisogna provvedere con urgenza; ma qui che c’è? Orrore! “Tentativo di furto del ciuco all’Orto de’ Pecci“, un tentativo di abigeato a Siena! e per di più aggravato dall’ora notturna; dietro, ne sono quasi certo, c’è un traffico internazionale di ciuchi, li verniciano metallizzati e li spacciano per colibrì nei paesi arabi, mi pare di averlo sentito dire. L’Università può attendere, maiora premunt!

Annunci

23 Risposte

  1. Il tempo passa e la gente dimentica. I responsabili scompaiono dalla vista e dalle cronache e così tutto va a tacere.

  2. … no, se proviamo noi (tutti) a ricordare alla Magistratura (come Outis chiede), che ci sono questioni in sospeso sulle quali vogliamo delle risposte … nel più breve tempo possibile. Facciamolo ogni giorno e in ogni messaggio e se, come più volte ha affermato il nostro Cosimo, questo blog viene letto anche da qualche magistrato, prima o poi (meglio prima che poi!), qualche effetto lo dovremo pur ottenere!

  3. A nome della redazione di Fratello Illuminato questi uffici sono a notificare il lancio di una spettacolare iniziativa: i manuali di Fratello Illuminato. Il primo manuale, a puntate, è il Manuale del dissestatore di Ateneo. Sì! È vero! Finalmente anche voi potrete entrare nel meraviglioso mondo del dissesto e imparare, arte assai complessa, a dissestare un Ateneo sino ad annientarlo completamente! Seguite pure la prima puntata qui: https://shamael.noblogs.org/?p=3054. Ricordate che per ottenere dei risultati apprezzabili ci vuole un po’ di pazienza (come amava dire Jaroslav Hasek: il ponte Svatopluk Cech non fu costruito in un giorno!).
    Contestualmente questi uffici intendono complimentarsi con Outis (e con Giovanni Grasso che gli dà spago e spazio) e aderiscono convintamente, esclamando a gran voce: “Cari magistrati senesi, siamo stufi dei vostri traccheggi!
    Intendono inoltre questi uffici avvertire gli eventuali lettori della Lizza di questo blog che per quanto riguarda i bilanci dell’Ateneo, palesemente falsi e quindi rientranti nella fattispecie dell’art. 479 cod. pen., questi bilanci potrebbero in effetti essere stati scritti col limone (il cosiddetto inchiostro simpatico). Tranquilli! Per poter rinviare a giudizio un po’ di dissestatori è sufficiente passare sotto il bilancio falso una candela: magicamente riappariranno tutti i capitoli in entrata inesistenti e potrete affibbiare un bel 479 c.p. senza tema di smentite.
    Con gli omaggi di questi uffici
    Cesare Mori

  4. Piano con le candele; è già bruciato l’Arcivescovato non vorrei che bruciasse anche la Cancelleria del Tribunale.
    Cari magistrati senesi siamo stufi dei vostri traccheggi!“.

  5. «A nome della redazione di Fratello Illuminato questi uffici sono a notificare il lancio di una spettacolare iniziativa: i manuali di Fratello Illuminato. Il primo manuale, a puntate, è il Manuale del dissestatore di Ateneo.» Cesare Mori

    “Les idées sont des succédanés des chagrins; au moment où ceux-ci se changent en idées, ils perdent une partie de leur action nocive sur notre cœur, et même, au premier instant, la transformation elle-même dégage subitement de la joie.”

    Marcel Proust

  6. Seguirò con attenzione la guida!
    la prima puntata è “appuntita” come piace a me.
    Se riusciste a fare una mappatura minimamente completa di tutte queste faccende sarebbe molto interessante.

  7. […] Cari magistrati senesi, siamo stufi dei vostri traccheggi! (il senso della misura) […]

  8. Questi uffici sono ad annunciare, visto il successo dell’iniziativa della redazione di Fratello Illuminato per il Manuale del dissestatore di ateneo, l’uscita della terza puntata dedicata all’edilizia. Si fa menzione, in questa puntata, anche di una circostanza già trattata in questo ospitale blog, la ricognizione dei residui attivi e passivi. Ecco il link:

    http://shamael.noblogs.org/?p=3071.

    Questi uffici segnalano anche un altro argomento trattato che interessa molto questo blog: il successo su molteplici tavoli dell’Ur-Dissestatore (siamo ancora in attesa di conoscere gli importi sborsati per il 750° anniversario). Buona lettura!

    http://shamael.noblogs.org/?p=3074

    Con gli omaggi di questi uffici
    Cesare Mori

  9. «…scopini da cesso dal costo di oltre 60 euro»

    … che all’IKEA con sessanta euro si arreda tuto il cesso!

  10. Scusa Rabbi, ma come Dissestatore sei una frana, ma come l’IKEA? Mica sei a casa tua, stai arredando un ente pubblico. Innanzitutto si dà l’incarico dell’arredamento ad un costosissimo amico il quale si fornisce, o fa addirittura costruire ex novo, lo scopino ad un altro costosissimo amico, poi lo fa piazzare da una costosissima ditta, amica sua naturalmente; alla fine lo scopino, che in origine sarebbe costato, aldilà della bruttezza, 60 centesimi, arriva al costo di 60 euro. Studia, invece di dire stupidaggini!
    Cari Magistrati senesi siamo stufi dei vostri traccheggi!

  11. D’altro canto, caro Rabbi, va considerato che in quei cessi ci girano, defecano e, per naturale conseguenza, utilizzano gli scopini da cesso semiologi di fama internazionale, ben due ex assessori alla cultura del Comune di Siena (uno dei quali collima col semiologo) per non parlare di gente che IN.FACT ha un sacco di gusto e ci tiene al design (come il Baiocchi: http://www.youtube.com/watch?v=DjeuTeE19tI). Poi saranno rimasti impressionati dalla fine del tetto d’oro di San Galgano come descritto dal semiologo di fama internazionale di cui sopra (vedi https://ilsensodellamisura.com/2008/02/un-professore-%e2%80%9ccreativo%e2%80%9d-che-confonde-i-millenni/) e avranno pensato: perbacco! Se arrivano i barbari che almeno si portino via i nostri scopini da cesso costosissimi!
    L’unica disattenzione che hanno commesso (e con loro i magistrati senesi dei traccheggi dei quali, vale la pena di ricordarlo, siamo stufi) è il non accorgersi che i barbari erano già arrivati, erano loro e gli scopini ce li hanno messi e non portati via. Ricordiamolo comunque: don’t try this at home! Questi sono dissestatori professionisti!
    Omaggi
    Cesare Mori

  12. E poi lo hai mai usato uno scopino da 60 euro? Vuoi mettere la differenza??

  13. «D’altro canto, caro Rabbi, va considerato che in quei cessi ci girano, defecano e, per naturale conseguenza, utilizzano gli scopini da cesso semiologi di fama internazionale, ben due ex assessori alla cultura del Comune di Siena …» Cesare Mori

    Mi inchino dinnanzi a cotanti venerabili didietro, meravigliandomi semmai del fatto che la carta igienica medesima non sia stata fabbricata in pergamena pregiata e firmata da qualche autorevole pittore della transavanguardia. Del resto la “merda d’artista” è una ben nota opera d’arte di Piero Manzoni http://it.wikipedia.org/wiki/Merda_d%27artista.

  14. Si vociferava dell’acquisto in multipla copia di un certo volume celebrativo; pensavamo che servisse allo scopo.

  15. ….. adesso, io non voglio discutere delle splendide emulsioni realizzabili con tali meravigliosi artefatti (citronette, salmoriglio, vinaigrette, pesto genovese, maionese…), ma porca miseria, con la cifra che sono costati ci si pagava un assegno di ricerca!

  16. Sicuro! una bella ricerca sui rapporti socio-architettonici tra il goldenes Dach di Innsbruck, costruito, come si sa, dagli Etruschi nel secolo XVIII per ordine di Semiramide, contro l’opinione di Maria Stuart, e quello d’oro di S. Galgano, furato dai barbari, quelli stessi che hanno costruito poi quello splendido edificio di architettura fascista della facoltà di Giurisprudenza, ornandolo di lapidi in un latino quanto meno periclitante; ma da dei barbari cosa ti vuoi aspettare!
    Cari Magistrati senesi siamo stufi dei vostri traccheggi!

  17. …il prezioso artefatto può comunque di questi tempi tornare utile come remo di gondola, in una situazione generale raffigurabile in termini escrementizi, come ci ricordano anche le più alte autorità dello stato dall’eloquio coprolalico:

    «All’erta, all’erta, siamo nella merta” cantava Mino Maccari in un’epistola in versi al suo amico Flaiano.»

    (F. Ceccarelli)

  18. […] scopino da cesso mette d’accordo tutti nel dibattito riguardante le misure da adottare per il risanamento dell’Università di Siena! Tra […]

  19. […] Grasso. Uno scopino da cesso mette d’accordo tutti nel dibattito riguardante le misure da adottare per il risanamento dell’Università di Siena! […]

  20. […] scopino da cesso mette d’accordo tutti nel dibattito riguardante le misure da adottare per il risanamento dell’Università di […]

  21. E sì cari Magistrati senesi siamo stufi dei vostri traccheggi! Dal 2006 avete affossato tutto. Che fine ha fatto la costituzione di parte civile di Mussi? Ed il resto? Tutto finirà all’italiana, cioè a tarallucci e vino… nessun colpevole per il dissesto e gli imbrogli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: