Primo consiglio di amministrazione dell’ateneo senese con il nuovo direttore amministrativo

Gestione finanziaria ed economica. Provvedimenti per studenti e personale

Il Consiglio di amministrazione dell’Università di Siena si è riunito oggi per la prima volta con la partecipazione del nuovo direttore amministrativo Emilio Miccolis.
All’ordine del giorno alcuni provvedimenti riguardanti la gestione finanziaria ed economica dell’Ateneo e provvedimenti per gli studenti e per il personale. È stato prorogato per sei mesi, con scadenza a fine giugno 2009, l’affidamento del servizio di cassa alla Banca Monte dei Paschi di Siena. Successivamente, tale servizio verrà affidato tramite bando. Come ha ricordato il Direttore amministrativo, dal prossimo 1 gennaio verrà modificato l’attuale sistema di tesoreria unica, che si trasformerà in sistema misto: alla banca che si sarà aggiudicata la gara sarà affidata la gestione di un conto corrente di corrispondenza ordinario, sul quale confluiranno le entrate proprie fruttifere. Sul conto della Banca d’Italia, presso la Tesoreria provinciale dello Stato – Siena, affluiranno invece le entrate statali. Questo nuovo sistema, oltre a permettere un migliore controllo dei flussi, consentirà già all’inizio del 2009 un’accelerazione del percorso dei pagamenti di tutte le posizioni debitorie verso fornitori di beni e servizi.
Il Consiglio di amministrazione ha incaricato il Rettore di redigere il Piano triennale 2007/2009, come previsto dalle normative vigenti, perché possa essere parte del bilancio di previsione che sarà approvato entro fine dicembre: le risorse che saranno erogate dal ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, sulla base di tale piano, saranno interamente destinate a interventi a favore degli studenti, per il miglioramento dei servizi, borse di studio, internazionalizzazione e per l’innalzamento globale della qualità.
Il Consiglio ha inoltre deliberato la conclusione di tutte le procedure concorsuali in atto, affinché possano essere stilate le relative graduatorie, mentre è stata approvata la graduatoria degli stabilizzandi: le assunzioni, tuttavia, non saranno automatiche, ma dovranno essere compatibili con i vincoli di bilancio e con i vincoli stabiliti dal Piano di risanamento. Inoltre il direttore amministrativo ha comunicato di aver disposto la redazione, come previsto dalla vigente normativa, del prescritto piano triennale edilizio 2009/2011, che sarà allegato al bilancio previsionale 2009 – in discussione il prossimo 29 dicembre – perché ne costituisca parte integrante. In tale documento di programmazione dovranno essere annoverati gli interventi di edilizia universitaria di massima priorità, come previsto dalla normativa.
A conclusione della seduta, il rettore Silvano Focardi e il dottor Miccolis hanno espresso piena soddisfazione per i lavori della riunione odierna: «La competenza del direttore amministrativo – ha detto Focardi – è stata apprezzata da tutti i consiglieri e ha permesso uno svolgimento rapido e fattivo della seduta. Tutti i punti all’ordine del giorno sono stati esauriti, registrando condivisione su tutte le questioni». «Sono sereno – ha affermato Miccolis – dopo questo mio primo Consiglio di amministrazione come direttore amministrativo dell’Università di Siena. Il mio mandato è appena incominciato, molta strada c’è ancora da fare, ma sono fiducioso che sia stata imboccata la strada giusta. In particolare, voglio sottolineare la decisione, presa all’unanimità, di destinare agli studenti le risorse del piano triennale. È un segnale forte che l’Ateneo, nonostante il momento di crisi, vuole continuare a garantire qualità della didattica e dei servizi agli studenti».